COSA DICO DI LUI

Da: Luiz Carlos Luz Marques 

Oggetto: Cosa dico di Lui

 

Cari amici e amiche, sono stato – forse qualcuno ancora lo ricorda – ospite di Don Giulio dal 1992 e suo Cappellano dal 1993 al 1998: sono stati fra gli anni più belli e fecondi della mia vita.

Da allora, in tutte le occasioni, sono testimoni della sua eccezionale, quasi unica, grandezza d’anima.
Chi oggi segue ammirato le orme di Papa Francesco in questi 8 mesi di pontificato non può non concordare che i suoi gesti e parole calde della carità divina, sono state profeticamente anticipate da Don Giulio, lungo questi 25 anni.
Da quando l’ho conosciuto, lui si è sempre dimostrato prodigo nell’offrire a tutti, la vera faccia del Dio che si è incarnato in Gesù di Nazareth.
Quante volte è stato biasimato, perché guardava l’uomo fragile con il Cuore e non con la Legge, e gli offriva la possibilità di alzarsi e continuare a vivere?
Io sono sicuro che Don Giulio ha la stessa grandezza di uno come il brasiliano Mons. Helder Camara, che ho studiato.
Voi, dei Santi Vitale e Agricola, avete ancora la benedizione di essere curati da lui. Non la buttate…
Con amicizia e saudades.

Luiz Carlos

Parrocchia di Santi Vitale e Agricola in Arena - [Amministrazione] Realizzato da INFORMATICA 37