Rito dell’Iniziazione Cristiana degli Adulti

Ammissione al Catecumenato

 

Segno di croce sulla fronte 

 

Celebrante

Ora dunque, carissimi candidati, avvicinatevi con i vostri garanti per ricevere il segno della vostra nuova condizione.

 

N., ricevi la croce sulla fronte:

Cristo stesso ti protegge

con il segno del suo amore.

Impara ora a conoscerlo e a seguirlo.

 

 

Consegna dei Vangeli

 

Celebrante:

Ricevi il Vangelo di Gesù Cristo Figlio di Dio.

 

 

 

 

Preghiera per i Catecumeni

Celebrante:

Rallegrandoci con i nostri fratelli catecumeni che per la bontà di Dio attraverso una lunga preparazione sono giunti a questo giorno, preghiamo per loro, perché possano compiere felicemente il grande cammino che ancora resta da percorrere per giungere alla piena partecipazione alla nostra vita.

Lettore:

Perché il Padre celeste riveli ai catecumeni ogni giorno di più il Cristo suo Figlio, preghiamo.

R. Ascoltaci, Signore.

Lettore:

Perché abbraccino con cuore generoso e con animo fermo la perfetta volontà di Dio, preghiamo.

R. Ascoltaci, Signore.

Lettore:

Perché nel continuare il loro cammino siano sostenuti dal nostro sincero e costante aiuto, preghiamo.

R. Ascoltaci, Signore.

Lettore:

Perché trovino in noi una comunità sempre concorde negli animi e ricca di amore fraterno, preghiamo.

R. Ascoltaci, Signore.

Lettore:

Perché i loro e i nostri cuori siano sempre più sensibili alle necessità dei fratelli, preghiamo.

R. Ascoltaci, Signore.

Lettore:

Perché a suo tempo siano ritenuti degni del lavacro di rigenerazione e di rinnovamento dello Spirito Santo, preghiamo.

 R. Ascoltaci, Signore.

 

Celebrante: 

Preghiamo.

Dio che hai dato l’esistenza ad ogni creatura, volgi con bontà lo sguardo su questi tuoi servi N. e N. perché siano sempre ferventi nello Spirito, lieti nella speranza e pronti sempre al tuo servizio. Conducili, o Signore al lavacro della nuova rigenerazione perché trascorrano con i tuoi fedeli una vita serena e ottengano il premio eterno da te promesso. Per Cristo nostro Signore.

R. Amen.

Congedo dei catecumeni

 

Celebrante: 

E ora, cari catecumeni, andate in pace e il Signore sia sempre con voi.

Catecumeni:

Rendiamo grazie a Dio.

 

————————————————–

RITO DELL’ELEZIONE E ISCRIZIONE DEL NOME

 

PRESENTAZIONE DEI CANDIDATI

 

Il sacerdote responsabile dell’iniziazione dei catecumeni presenta coloro che devono essere eletti:

Reverendo padre, nella prossima ricorrenza delle solennità pasquali, i catecumeni qui presenti, confidando nella grazia divina e sostenuti dalle preghiere e dall’esempio di questa comunità, chiedono umilmente di essere ammessi, dopo la dovuta preparazione e la celebrazione degli scrutini, ai sacramenti del Battesimo, della Confermazione e dell’Eucaristia.

Celebrante: Si facciano avanti i candidati, insieme con i loro padrini [madrine].

Celebrante: La santa Chiesa di Dio desidera ora assicurarsi se questi catecumeni sono idonei a entrare nel gruppo degli eletti per celebrare le prossime solennità pasquali.

Chiedo perciò a voi, padrini [e madrine], di dare la vostra testimonianza:

Hanno ascoltato fedelmente la parola di Dio annunziata dalla Chiesa?

Padrini: Si.

Celebrante: Hanno cominciato a camminare davanti a Dio, mettendo in pratica la parola che hanno ascoltato?

Padrini: Si.

Celebrante: Sono stati in fraterna comunione con voi e hanno partecipato con voi alla preghiera?

Padrini: Si.

 

INTERROGAZIONE DEI CANDIDATI E PETIZIONE

 

Celebrante: Ora mi rivolgo a voi, cari catecumeni: i vostri padrini e catechisti [e tutta la comunità]hanno reso buona testimonianza su di voi. Fiduciosa nel loro giudizio, la Chiesa in nome di Cristo vi invita ai sacramenti pasquali. Ora dunque tocca a voi, che già da tempo avete udito la voce di Cristo, rispondere davanti alla Chiesa, manifestando la vostra intenzione. Volete essere ammessi ai sacramenti di Cristo, al Battesimo, alla Confermazione e all’Eucaristia?

Catecumeni: Si, lo vogliamo.

Celebrante:  Dite allora il vostro nome.

 

 

AMMISSIONE O ELEZIONE

 

Celebrante: N. e N., siete stati prescelti per essere iniziati ai santi misteri nella prossima Veglia pasquale.

Catecumeni: Rendiamo grazie a Dio.

 

Celebrante: Ora è vostro dovere, come anche di noi tutti, offrire con l’aiuto divino, la vostra fedeltà a Dio, che è fedele alla sua chiamata, e impegnarvi a percorrere con animo generoso il cammino verso il compimento della vostra elezione.

Celebrante si rivolge ai padrini: Vi raccomandiamo nel Signore questi catecumeni sui quali avete reso testimonianza: assisteteli col vostro fraterno aiuto e incoraggiateli con l’esempio, finché giungano ai sacramenti della vita divina.

E li invita a porre la mano sulla spalla dei rispettivi.

 

PREGHIERA PER GLI ELETTI

 

Celebrante: Fratelli carissimi, nell’attesa di celebrare i misteri della nostra salvezza, la passione e la risurrezione del Signore, iniziamo oggi il nostro itinerario quaresimale. Questi eletti che conduciamo con noi verso i sacramenti pasquali, attendono l’esempio del nostro rinnovamento.

Preghiamo dunque il Signore per loro e per noi perché questo reciproco impegno di conversione ci renda degni delle grazie pasquali.

Diacono: Per i catecumeni perché, memori del giorno della loro elezione, conservino un animo grato per la benedizione che hanno ricevuto, preghiamo.

R. Ascoltaci, Signore.

Diacono: Perché traggano profitto da questo tempo di grazia, sostengano le fatiche della rinunzia e compiano insieme con noi le opere della santificazione, preghiamo.

R. Ascoltaci, Signore.

Diacono: Per i catechisti, perché sappiano far gustare la dolcezza della parola di Dio, preghiamo.

R. Ascoltaci, Signore.

Diacono: Per i padrini, perché sappiano mostrare ai catecumeni come ispirarsi sempre al Vangelo nella vita privata e nelle relazioni sociali, preghiamo.

R. Ascoltaci, Signore.

Diacono: Per le famiglie di questi eletti, perché li favoriscano e li aiutino a rispondere con generosità all’azione dello Spirito Santo, preghiamo.

R. Ascoltaci, Signore.

Diacono: Per la nostra comunità, perché in questo tempo quaresimale sia esemplare nella carità e perseverante nella preghiera, preghiamo.

R. Ascoltaci, Signore.

Diacono: Per tutti coloro che ancora sono angustiati dal dubbio, perché aderendo con fede a Cristo, possano giungere alla fraterna comunione con noi, preghiamo.

R. Ascoltaci, Signore.

Celebrante: O Dio, che nella tua onnipotenza hai creato l’uomo e nella tua misericordia l’hai redento, guarda con bontà ai tuoi figli di adozione e accogli questi eletti nel popolo della nuova alleanza, perché, diventati figli della tua promessa, ottengano per grazia ciò che non hanno potuto ottenere con le loro forze. Per Cristo nostro Signore.

R. Amen.

CONGEDO DEGLI ELETTI

 

Celebrante: Carissimi eletti: avete iniziato insieme con noi l’itinerario quaresimale; Cristo sarà per voi via, verità e vita, specialmente coi prossimi scrutini, nei quali tornerete a riunirvi con noi.

Ora andate in pace.

Eletti: Amen.

—————————————————————–

CONSEGNA DEL SIMBOLO

 

Dopo l’omelia il diacono dice: Si avvicinino gli eletti per ricevere dalla Chiesa il Simbolo della fede.

Celebrante: Carissimi: ascoltate le parole della fede per mezzo della quale riceverete la nuova vita in Dio. Sono poche parole, ma contengono grandi misteri. Accoglietele e conservatele con cuore sincero.

Tutti:

Credo in un solo Dio, Padre onnipotente, creatore del cielo e della terra, di tutte le cose visibili e invisibili. Credo in un solo Signore, Gesù Cristo, unigenito Figlio di Dio, nato dal Padre prima di tutti i secoli: Dio da Dio, Luce da Luce, Dio vero da Dio vero, generato, non creato, della stessa sostanza del Padre; per mezzo di lui tutte le cose sono state create. Per noi uomini e per la nostra salvezza discese dal cielo, e per opera dello Spirito Santo si è incarnato nel seno della Vergine Maria e si è fatto uomo. Fu crocifisso per noi sotto Ponzio Pilato, morì e fu sepolto. Il terzo giorno è risuscitato, secondo le Scritture, è salito al cielo, siede alla destra del Padre. E di nuovo verrà, nella gloria, per giudicare i vivi e i morti, e il suo regno non avrà fine. Credo nello Spirito Santo, che è Signore e dà la vita, e procede dal Padre e dal Figlio. Con il Padre e il Figlio è adorato e glorificato, e ha parlato per mezzo dei profeti. Credo la Chiesa, una santa cattolica e apostolica. Professo un solo battesimo per il perdono dei peccati. Aspetto la risurrezione dei morti e la vita del mondo che verrà. Amen.

Celebrante: Preghiamo per i nostri eletti: il Signore, Dio nostro, illumini i loro cuori e apra loro la porta della sua misericordia, perché mediante l’acqua del Battesimo ricevano il perdono di tutti i peccati e siano incorporati in Cristo Gesù, nostro Signore.

Tutti: Amen.

 

Parrocchia di Santi Vitale e Agricola in Arena - [Amministrazione] Realizzato da INFORMATICA 37