Padre Graziano: l’eclissi e la luna legata

Gigi Sani è un’artista ed anche nella fotografia riesce a realizzare dei capolavori. Spesso si diletta a fissare immagini curiose come quando il 20 marzo ha fotografato l’eclissi. Ha inviato a tutti gli amici tre scatti e il nostro Padre Graziano Castellari prende lo spunto per farci respirare un po’ di aria del suo Mozambico. 

Ecco la corrispondenza:

 

Da: graziano castellari

Data: 21 marzo 2015 20:03

A: gigi sani

Oggetto: R: Eclissi

Bella l’idea di inviare l’eclissi in casa di quelli che non hanno potuto  vederla. Io un po’ l’ho vista.

Mi ha fatto ricordare un fatto che mi è successo in Mozambico. Il popolo vive ancora le tradizioni e le paure. L’eclissi la interpretano come se la luna sia  stata legata e la vogliano portare via. Una sera tornavo dalla casa delle suore dopo aver celebrato e cenato con loro e passavo nel villaggio per andare a casa nostra.

Per la strada un rumore forte del battere delle latte. A casa sentivo ancora i battiti di tamburo,  fino al mattino. Quando esco, mi domandano se ho sentito.

E mi dicono: “Abbiamo discusso molto se andare ad invitare il Padre di  pregare per liberare la luna”. Rispondo: “Nella preghiera ci credo, ma per liberare la luna, questo no. Per fortuna non siete venuti, perché mi avreste trovato feroce.”

Ma questo in dialogo, dentro di me però sapevo che anche le tradizioni, pur strane che siano, bisogna rispettarle….

Grazie per l’idea di mandarci le foto e auguri a tutti. Buona Quaresima e Buona Pasqua

Pe. Graziano

———————————————-

Oggetto: Eclissi
20 marzo 2015

Data: sabato 21 marzo 2015 01:14

Da: Luigi Sani

A: tutti

Ciao a tutti,

vi giro tre modestissimi scatti, fatti al volo con una compatta, ma con un forte zoom. Protezione con occhialini da ghiacciaio, piegati per raddoppiare il vetro oscurato.

Ciao,

Gigi

eclissi

Parrocchia di Santi Vitale e Agricola in Arena - [Amministrazione] Realizzato da INFORMATICA 37