Via Crucis: Chiamati ad essere anche noi custodi per amore

VENERDÌ SANTO

PASSIONE DEL SIGNORE

VIA CRUCIS PRESIEDUTA DAL SANTO PADRE FRANCESCO

COLOSSEO
ROMA, 3 APRILE 2015

Via Crucis 2015 presieduta dal Santo Padre Francesco

LA CROCE,
VERTICE LUMINOSO DELL’AMORE DI DIO
CHE CI CUSTODISCE

Chiamati ad essere anche noi custodi per amore 

 

MEDITAZIONI

di
S. E. Mons. Renato Corti
Vescovo emerito di Novara

INTRODUZIONE

Era il 19 marzo 2013. Papa Francesco era stato eletto da pochi giorni. Tenne l’omelia su san Giuseppe, il “custode” di Maria e di Gesù (cfr Mt 1, 24): il suo stile era fatto di discrezione, umiltà, silenzio, di presenza costante e di fedeltà totale.

Nella Via Crucis che stiamo per iniziare, sarà costante il riferimento al dono di essere custoditi dall’amore Dio, in particolare da Gesù crocifisso, e al compito di essere, a nostra volta, custodi per amore dell’intera creazione, di ogni persona, specie della più povera, di noi stessi e delle nostre famiglie, per far risplendere la stella della speranza.

Vogliamo partecipare a questa Via Crucis in profonda intimità con Gesù. Attenti a quanto sta scritto nei Vangeli, verranno colti con discrezione alcuni sentimenti e pensieri che hanno potuto abitare nella mente e nel cuore di Gesù in quelle ore di prova.

Nello stesso tempo ci lasceremo interpellare da alcune situazioni di vita che caratterizzano – nel bene e nel male – i nostri giorni. Esprimeremo così una risonanza che dica il nostro desiderio di compiere qualche passo di imitazione del Nostro Signore Gesù Cristo nella sua passione.

O Padre,
che hai voluto salvare gli uomini
con la morte in Croce di tuo Figlio,
concedi a noi che abbiamo conosciuto in terra
il suo mistero di amore,
di esserne testimoni, in parole e opere,
nella vita quotidiana con tutti coloro
che ci fai incontrare.
Per Cristo nostro Signore.
Amen.

 

Parrocchia di Santi Vitale e Agricola in Arena - [Amministrazione] Realizzato da INFORMATICA 37