Ricordando il Card. Lercaro: la sua prima conoscenza con gli “Addobbi” bolognesi

Lettera indirizzata al Parroco Don Antonio (Tonino) Bartoli della Parrocchia SS. Vitale Agricola in Arena il 14 giugno 1962 in occasione della Decennale Eucaristica

 

Reverendissimo e carissimo Sig. Parroco,

                                                                       dieci anni fa, il 29 giugno, un po’ stanco del primo pontificale bolognese, venni a S. Vitale a mezzogiorno per chiudere la processione; vi tornai la sera a godere la festa popolare: bande, festoni, luminarie, torta di riso, gelati … ; in Piazza Aldrovandi, dopo complimentata, sul palco la banda, da un bar vicino – quello che poi seppi essere del sig. Lambertini – mi si invitò per un caffè …

         Ovunque gente in festa, che mi assediava con un senso evidente di cordialità.

         Feci così la prima conoscenza con gli “Addobbi” bolognesi; ne ebbi un’impressione profonda.

         Mi colpirono soprattutto due cose: la evidente partecipazione viva e calorosa della popolazione alla  manifestazione religiosa e l’aspetto di una grande cordiale famiglia in festa….

Col tempo potei constatare che quelle prime impressioni erano fondate: l’”Addobbo” è una sentita manifestazione di fede nel mistero eucaristico ed un solenne atto di culto e di adorazione; ed è anche la circostanza benedetta in cui la parrocchia si stringe attorno alla sua Chiesa e si sente lietamente unita nel presente e col passato.

         Oggi, con tanta soddisfazione, vedo che, oltre questi aspetti tanto positivi della Decennale, lo zelo dei nostri Parroci ne ha messo in ulteriore evidenza altri: l’approfondimento della conoscenza dell’Eucaristia soprattutto nella S. Messa e la preparazione spirituale all’”Addobbo” con le Sacre Missioni.

         E penso che il Signore, nella sua Provvidenza, in questa Bologna, -esposta, come fu ed è, a tante tentazioni di diserzione dalla fede e dal costume cristiano – ha voluto conservata una tradizione tanto ricca e tanto vitale, che ha componenti spirituali, ad un tempo, e civiche e familiari ed è valida ad interessare tutti e sempre, pur rimanendo costante nella impostazione e nella sua impronta eucaristica.

         Ciò che mi dà anche la sicurezza che l’attuale “Addobbo” di San Vitale sarà, come i precedenti e più ancora, ricco di gioia e di frutti spirituali per tutti i Parrocchiani e di tanto conforto allo zelo del Parroco.

         Con questa certezza a tutti cordialmente benedico. 

Bologna, 14 Giugno 1962

+ Giacomo Card. Lercaro Arciv.

 

Lercaro lettera a Don Tonino 14 06 1962 da bollettino

Lettera del Card. Lercaro a Don Tonino

Saluto al Card. Giacomo Lercaro dal Bollettino parrocchiale

Lercaro ricordo da bollettino 1962

 

Parrocchia di Santi Vitale e Agricola in Arena - [Amministrazione] Realizzato da INFORMATICA 37